Di cosa si occupiamo?

L’associazione, con sede a Prato ma operante in tutta la Toscana mediante varie succursali, prende in carico e tratta bimbi ed adolescenti/giovani adulti con disturbi dell’apprendimento, iperattività, disabilità intellettiva e con altre caratteristiche legate all’apprendimento ed al comportamento.

I servizi dell’associazione sono rivolti anche alle famiglie, agli adulti per formazione, orientamento e consulenza pedagogica ed ai docenti di scuola primaria e secondaria. Forniamo inoltre alle scuole un servizio per la progettazione e l’intervento in ambito educativo e didattico.

DSAPrato si avvale prima della consulenza specialistica della Dott.ssa Roberta Catarzi e di un’equipe multidisciplinare formata da tutor dell’apprendimento per aiuto compiti specialistico e ripetizioni private, e da altre figure professionali quali psicologi, logopedisti ecc…

Gli interventi sono finalizzati al benessere emotivo, cognitivo e relazionale e si configurano come percorsi di crescita personale fondati sull’ascolto, sul dialogo e sulla condivisione, si effettuano potenziamenti mirati su letto-scrittura, calcolo, grafia, funzioni esecutive e molto altro che potete approfondire sotto.

Orari di Lavoro e Reperibilità:

Prendersi cura dei propri clienti

Servizi

In particolar modo i servizi dello studio si rivolgono a:

DSA Prato

L'associazione, coordinata dalla Dottoressa Roberta Catarzi offre i seguenti servizi:

Il nostro staff si impegna costantemente per garantire il miglior supporto caso per caso.

Visite Specialistiche
Prima valutazione globale, trattamenti abilitativi, potenziamenti didattici personalizzati e consulenza pedagogica per giovani ed adulti.

Prenotazioni
Contatta la Dott.ssa Roberta Catarzi per prenotare una consulenza.

Aiuto Compiti Mirato
Suggeriamo il tutor più competente per seguire tuo figlio nei compiti a casa mediante ripetizioni private.

Ambiti di Intervento

L’associazione si offre di seguire il ragazzo in tutte le seguenti aree:

Disturbi Specifici dell’Apprendimento – DSAp

La principale caratteristica di questa categoria di disturbi è proprio la "specificità", ovvero il disturbo interessa una o più specifiche aree di abilità.

Disturbo da Deficit dell’ Attenzione ed Iperattività – ADHD – DDAI

L’ADHD si manifesta in bambini e adolescenti di età compresa tra 6 e 18 anni ed interessa tutti gli ambiti di vita del bambino (gioco, scuola, relazioni, etc.).

Funzionamento Intellettivo Limite – FIL

Il Funzionamento Intellettivo Borderline ha la caratteristica di essere una condizione "in evoluzione", può essere cioè un condizione transitoria.

Disabilità Intelletiva

La disabilità intellettiva è una condizione eterogenea a cause multiple può essere generata sia da cause biologiche sia da cause ambientali.

Autismo

L’autismo, o meglio definito disturbi dello spettro autistico, è un disturbo del neuro sviluppo che coinvolge principalmente tre aree:

Staff

Dott.ssa Roberta Catarzi

Pedagogista Clinica Specializzata

L.M. Pedagogia Clinica

Tecnico della programmazione, realizzazione e verifica dell’intervento formativo, della gestione d’aula e della valutazione degli apprendimenti.

Tutor AID – Associazione Italiana Dislessia – Facilitatore Apprendimento Didattica Inclusiva

Docente

Domande Frequenti - FAQ

Qui trovi risposta ad alcune delle domande più frequenti che ci vengono poste.

Cos'è la Legge 170?

La legge 170 tutela il diritto allo studio dei ragazzi dislessici e dà alla scuola un’opportunità per riflettere sulle metodologie da mettere in atto per favorire tutti gli studenti, dando spazio al loro vero potenziale in base alle loro peculiarità.

Cos'è il Disturbo Specifico di Apprendimento?

È un disturbo con esordio durante gli anni della formazione scolastica ed è caratterizzato da persistenti e progressive difficoltà nell’apprendere le abilità scolastiche di base.

Per poter parlare di disturbo dell’apprendimento tali difficoltà devono presentarsi per almeno sei mesi.

Quest’ultime impediscono al bambino di poter apprendere la materia di studio stessa per questo il rendimento scolastico non è soddisfacente.

Include le diagnosi di Disturbo della Lettura, Disturbo del Calcolo, Disturbo dell’Espressione Scritta.

Cosa sono le Misure Compensative e Dispensative?

  • Gli Strumenti Compensativi permettono di compensare la debolezza funzionale derivante dal disturbo, facilitando l’esecuzione dei compiti automatici compromessi dal disturbo specifico, proprio come un paio di occhiali permette al miope di leggere ciò che è scritto sulla lavagna.
  • Le Misure Dispensative riguardano la dispensa da alcune prestazioni (lettura ad alta voce, prendere appunti…), i tempi personalizzati di realizzazione delle attività, la valutazione (non viene valutata la forma ma solo il contenuto,…), ecc.

Cosa sono i BES e i DSA?

In particolare una difficoltà in cui spesso ci si imbatte sta nel distinguere fra DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento) e BES (Bisogni Educativi
Speciali).

  • DSA: Si tratta di una categoria di disturbi clinici in cui rientrano dislessia, disortografia, disgrafia e discalculia.
  • BES: Non sono una categoria diagnostica e di per sé non identificano un disturbo poiché qualunque studente può manifestare dei bisogni educativi speciali nel corso del suo percorso di studi. Ci riferiamo a una difficoltà che dà diritto a un intervento personalizzato (che può portare al PDP) ma non si tratta di un concetto clinico, bensì pedagogico.

Potete scriverci una email tramite i campi adiacenti oppure fissa direttamente un appuntamento: